Villamirella Paestum
Italiano English Français Deutsch
Villamirella Palinuro
Benefit
Benefit

Prenota Ora!!

› Verifica Disponibilità
Verifica la Disponibilità e Prenota ora!

la via silente

In bici nel cilento

la via silente

Condividi Questo Evento

Questo è un evento
in Corso
Affrettati!

In sella ad una bici, nel silenzio dei paesaggi alla scoperta del Cilento e del Vallo di Diano. Un progetto per aprire questa terra al mondo e dimostrare che i sogni possono diventare realtà.

La Via Silente prende il nome dal silenzio, re assoluto del Cilento. Così difficile da descrivere, nel silenzio paesaggi, colori, profumi e tempo si mescolano. Si rimane incantati nell'ascoltare il silenzio mentre il sole gioca a nascondino tra le nuvole cambiando la luce, in ogni momento. Il progetto della Via Silente nasce nel giugno 2014, quando due ragazze del Cilento, Simona e Carla Passarelli, in sella alle biciclette partono alla scoperta della loro terra. Oltre alle bici, con loro un insolito bagaglio. Matite, album da disegno e diario. In giro per il Cilento per 28 giorni circa. Questa la durata dell'esplorazione.

La Via Silente è una pedalata lenta, lungo un percorso ad anello di 600 chilometri, nel silenzio di un paesaggio lontano nel tempo. 15 tappe da compiere con lentezza per assaporare ogni colpo di pedale e farsi rapire da quel silenzio che non è assenza di suono ma qualità d'ascolto.

Ricco di particolari, di suoni ed odori, il Cilento offre scenari meravigliosi. La Via Silente è un rapporto esclusivo con la natura, con lo scorrere delle acque e con i suoni degli animali. “Per poter godere di questo particolare tipo di silenzio è necessario avere un approccio lento, e la nostra proposta è coerente con questo”- spiega Simona.

Quindi la scelta della bicicletta è non causale. In Italia, il cicloturismo è in forte espansione. E' proprio il turismo lento e sostenibile a spingere Simona e Carla a dare una speranza nuova al territorio. La bicicletta diventa il mezzo ideale per il turismo lento, che interagisce a 360° con il territorio e le sue realtà.

Castelnuovo Cilento, il punto di partenza. Da qui si parte e qui si torna. Da Casa Silente Km 0 inizia l'avventura a due ruote. Con la bicicletta, la mappa, la descrizione delle tappe si parte. Una rete di strutture, bike friendly, lungo il tragitto dove la cordialità e l'accoglienza trasformano il ciclista in qualcuno che si conosce da sempre.

Pur sviluppandosi per il 70% su asfalto, la Via Silente attraversa zone a basso e bassissimo traffico. E' così che si coglie il piacere di un piccolo borgo come Roscigno, aggrappato su una collina. Roscigno, il paese fantasma del Cilento, dove il tempo si è fermato ai primi del Novecento.

Intorno al Novecento, gli abitanti furono stretti a lasciare le loro case per l'instabilità del terreno. La piazza con la fontana lavatoio, la chiesa madre, le abitazioni in pietra legate con calze e sabbia, le stalle e le cantine raccontano l'antica architettura rurale di una lontana epoca. Unico abitante del paese, Giuseppe Spagnuolo. Siede solitario sotto il platano gigante o vicino al pozzo. Accoglie i turisti e li accompagna al museo di arte contadina del paese. Diventa anche lui un museo. Un museo vivente che racconta la sua storia, quella del suo paese, di quei portali e di quelle pietre. La Via Silente è un viaggio di incontri, di storie, di volti che restano impressi nella memoria. E Giuseppe Spagnuolo è uno di quei volti.

Così tappa dopo tappa si attraversa il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. La tappa più silenziosa, quella che collega la Valle del Sammaro con il Vallo di Diano. In questi luoghi il silenzio regna sovrano. Si pedala nel bel mezzo di un paesaggio maestoso. Da un lato le parete spoglie e rocciose del Cocuzzo delle Puglie, dall'altro quelle del Monte Motola ricoperte dal bosco di abate bianco. A valle Teggiano, costruito intorno al Castello Baronale dei Macchiaroli. Una delle meraviglie di questa Via si trova poco distante da Teggiano: la Certosa di San Lorenzo, meglio conosciuta come Certosa di Padula. Prima di raggiungere il monastero, il Battistero di San Giovanni in Fonte merita una visita. Si tratta di un antico insediamento cristiano di età costantiniana, unico battistero in Italia per la presenza di una sorgente al centro della chiesa.

Dal Vallo di Diano al Cilento. Una pedalata di 40km prima di arrivare ai piedi del Monte Cervati. A Sanza, la Via mette il ciclista di fronte ad una scelta: scalare i 1898 metri della montagna più alta della Campania o scendere verso Casaletto Spartano con l'incantevole Cascata dei Capelli di Venere. Per chi ha gambe buone il Cervati è spettacolare. 24 km in salita di cui la maggior parte su sterrata. L'ultimo tratto da fare a piedi trascinando la bici. In cime al Cervati, il Santuario della Madonna delle Nevi dove lo spettacolo della natura non ha eguali. Tutto intorno roccia calcarea e silenzio. Il punto il cui la Via è così lontana dal mondo ma così vicina a Dio.

Dal Cervati nasce il fiume Bussento. Dopo alcuni chilometro il fiume si inabissa in un colossale inghiottitoio. Dopo aver percorso il suo viaggio misterioso nelle viscere della terra, riemerge nei pressi di Morigerati da una grotta imponente tra canyon alti e scoscesi. Nel 1985 è stata creata una splendida area protetta di circa 600 ettari, l'Oasi WWF. L'intera area protetta può essere visitata percorrendo un'antica mulattiera tra una vegetazione lussureggiante. Nell'oasi una copiosa sorgente impetuosa scorre sotto il mulino seicentesco.


Di nuovo in sella, l'avventura continua. Vicini al mare ma ancora nel cuore verde del Cilento. Sulla Via si incontra Casaletto Spartano che nasconde un'altra meraviglia: la Cascata dei Capelli di Venere. Una piccola  ma singolare cascata che nasce dalle acque del Rio Bussentino, affluente del Bussento. Lo scorrere dell'acqua su una folta cortina di muschio crea un gioco di luci e odori tra acqua, muschio e vapore. Un paesaggio che incanta lo sguardo e l'animo del ciclista.

Finalmente il mare, Dopo circa 400 chilometri immersi nel silenzio delle zone interne del Cilento. Sul mare del Golfo di Policastro si affacciano i paesi di Villammare, Policastro, Scario. Si risale poi alla volta di Bosco, una terrazza naturale sul mare. Il paese è noto per l'eccidio della popolazione ordinato dal Generale Del Carretto durante la repressione borbonica del 1828. Artista Josè Ortega, allievo di Picasso lo scelse come luogo in cui trascorrere alcuni anni dopo il suo esilio. Oggi la sua dimora è diventata una Casa-Museo aperta tutti i giorni da 15 giugno al 15 settembre.

La Via Silente continua e da Bosco si passa a San Giovanni a Piro. Pedalare non è mai stato così piacevole. Su una delle coste italiane più suggestive, il ciclista ammira la linea sinuosa della costiera del Cilento che corre verso la Calabria. Nelle giornate particolarmente serene lo Stromboli fa emergere la sua silhouette dal mare, proprio di fronte Marina di Camerota, la località balneare del Cilento più molte premiata da Legambiente per la spiaggia più bella d'Italia.

Stretto tra il mare a sinistra e scure falesie a destra, il ciclista raggiunge Palinuro, la terra in cui riposa il mitologico nocchiero di Enea. Capo Palinuro con il suo profilo maestoso si protende verso il mare. Sulla cima il Faro, punto di riferimento per le imbarcazione che solcano queste acque. Prima di salutare il mare e rituffarsi nella natura del Cilento, ci si ferma a passeggiare nelle strade di questo antico borgo di pescatori, oggi una delle località turistiche più famose della Costa del Cilento.

Da Palinuro a Pisciotta, fino a Ceraso e poi un ultimo monte. Si tratta del Monte Gelbison, il secondo punto più alto della Via Silente dopo il Monte Cervati. 1705 metri da scalare. Gelbison deriva da Gebel-el-son, in arabo Monte dell’Idolo e la denominazione dovrebbe essere attribuita ai pirati musulmani di stanza ad Agropoli. In cima al Monte, imponente si erge il Santuario della Madonna del Sacro Monte di Novi Velia, sorto su antico luogo sacro, forse un tempio italico. Da lì su con un colpo d'occhio si può ammirare parte del percorso.

L'avventura sta per concludersi. Ultima tappa conosciuta come la Tappa degli Artisti. La musica e le arti figurative prenderanno il posto del silenzio. In estate le grandi manifestazioni chiamano a raccolta i suonatori di strumenti tipici del Cilento. Ciaramelle, zampogne, organetti e flauti. Con la loro musica, il Cilento saluta e ringrazia il ciclista per la visita.

Non una gara contro il tempo né una prova di forza fisica, ma un'idea di lasciarsi distrarre da un contesto ambientale e culturale. Un'idea che svela gli angoli più nascosti del Parco Nazionale del Cilento. Ecco cos'è la Via Silente.

 

Chiama il numero +39 0974 938097 per Informazioni
Unesco Parco Nazionale del Cilento Bandiera Blu Parchi Italiani
Camera o appartamento? Scegliete voi! ‹
Consigliatissimo
“Week end trascorso ultima settimana di aprile,10 + per professionalit√† e accoglienza. La stanza molto pulita, attenzione e cordialit√† da parte dei proprietari ,ci hanno fatto sentire come a casa. Gentilissima anche la receptionist Filomena. Ci ritorneremo volenieri.”
Paola Picardi
Puglia | 02/05/2018
Penso Proprio Di Ritornarci
“siamo tornati con mia moglie dopo aver soggiornato gi√† a Luglio con mia figlia e mio nipotino, serbando un bel ricordo ed una ottima impressione. Bello il parco; Curate le camere molto ampie. Gentilissima la proprietaria. formidabile la colazione con dolci ogni mattina diversi preparati dalle sapienti mani della stessa proprietaria.”
Carlo
Sorrento | 13/10/2017
Bello E Pet Friendly
“Ho soggiornato qui la seconda settimana di settembre assieme al mio cane che ne √© rimasto felicemente contento quanto me.Le foto non rendono giustizia a questa struttura che di persona √© ancora pi√Ļ bella, superando di gran lunga le mie aspettative.Talmente bella, accogliente e piena di ogni confort che viene voglia di trascorrere il soggiorno solo al suo interno senza mai uscire fuori.Pulizia,disponibilit√†,cortesia e servizi eccellenti. Ci torner√≤”
Valentina
Italia | 13/10/2017
Bello E Comodo, Ideale Per Famiglie
“Abbiamo allungato il soggiorno previsto perch√© ci siamo trovati benissimo. Un'oasi di pace e di verde davvero ben curato, con una bellissima piscina e appartamenti perfetti, dotati di tutto. Buono anche il ristorante-pizzeria. La cosa bella √© che qui i bambini possono conoscersi e frequentarsi spontaneamente, senza le forzature del grande "Villaggio", girovagando in sicurezza e usando le varie aree gioco e nostro figlio di 9 anni si √© divertito molto. Ma, nonostante ci√≤, non si sente mai chiasso e anche una coppia pu√≤ trovarlo suggestivo. Vicinissimo c'√© un gran supermercato e in pochi minuti di macchina (o navetta della struttura) puoi arrivare alla Spiaggia delle Saline o, meglio ancora, secondo noi, al Lido della Marinella (convenzionato). Personale cortese, in primis le cameriere. Complimenti e alla prossima.”
Andreaboz
Italia | 07/09/2017
Struttura Pulita E Ben Tenuta
“Ottima camera e cucina mediterranea. Aria condizionata bagno e camere confortevoli. struttura pulita e molto curata con parcheggio all'interno. Staff molto cortese. Piscina pulita con mini bar. esperienza da rifare”
Danielamartone1977
Napoli | 22/08/2017
Breve Vacanza
“Sono da poco stata per una breve vacanza a Villamirella.Il residence √® bellissimo, sembra di nuova costruzione,la camera tripla che abbiamo abitato ,arredata con gusto, molto bella, come pure l'ingresso,le scale e i pianerottoli dell'edificio. Il proprietario √® una persona molto squisita.Anche il personale e' stato molto gentile. Gli spazi esterni intorno alle varie costruzioni sono molto ben curati, aiuole,alberi, piante e fiori ovunque,e arredati di amache, panche di vario tipo, divani e poltrone da giardini e giochi per i pi√Ļ piccoli. la piscina √® anch'essa circondata da tanto verde.la cucina , ottima,si completa con piatti tradizionali del luogo.che dire... spero di ritornarci!”
Rosanna Ungaro
Italia | 12/07/2017
Ottimo Soggiorno
“La camera √® stata accogliente con ornamenti piacevoli, ma la colazione √® stata decisamente gustosa ed abbondante:)”
Mariangelica
Italia | 11/04/2017
Residence Perfetto
“Sono stato due giorni con la famiglia (2 adulti e 2 bambini di 10 e 8 anni), ad inizio aprile, nel bellissimo residence della signora Mirella. Il posto √® perfetto: 1. Appartamenti belli, spaziosi e puliti 2. Location tranquilla e molto curata (in primavera abbiamo trovato le piante in fiore che rendevano tutto ancor pi√Ļ bello) 3. Bella la piscina che i bambini hanno sfruttato molto volentieri 4. Gestori gentilissimi, sembrava quasi di essere gi√† conoscenti. 5. Pochi minuti in macchina dal centro di Palinuro. Non ho idea di come possa essere la struttura in piena estate, in ogni caso la nostra esperienza √© stata OTTIMA.”
Gianmaria D.
Dueville | 01/04/2017
Se è Bello D'inverno Cosa Sarà D'estate?
“Pulizia, letto comodissimo, struttura incantevole immersa nel verde, colazione ricca e di qualit√†, ospitalit√†, cortesia e per me assolutamente fondamentale...un ottimo bagno!!!! Quando torner√≤ per vacanza sar√† la mia prima scelta! Visto il periodo la stanza era un po' freddina, ma appena ho fatto presente il problema √® stato risolto immediatamente! Grazie!”
Christian
Italia | 01/02/2017
Esperienza Piacevole E Rilassante
“Appartamento spazioso, pulito e ben arredato. Cucina fornita di tutto l'occorrente. Staff gentile e la signora Mirella (la proprietaria della struttura) molto disponibile. Il residence √© vicino ad una delle spiagge pi√Ļ belle (la spiaggia della Marinella) e un suo punto di forza √© la presenza di un supermercato a neppure 30 metri. Merita di essere menzionato anche il ristorante all'interno della struttura che ci ha deliziato con i suoi gustosi piatti.E' stata una esperienza piacevole e rilassante. Da ritornarci. Lo consiglio vivamente.”
Sabina
Italia | 23/07/2016
Non Manca Nulla
“Struttura del residence molto bella, immersa nel verde -Appartamenti grandi e accoglienti , cucina attrezzatissima,pulizia ottima delle stanze -Staff molto cordiale -Presenza all'interno del residence di ristorante, piscina, area barbecue, noleggio bici gratuito, ping pong , biliardino,carambola,campo di bocce. -parcheggio interno”
Fabrizio
Napoli | 07/05/2016
C'era Una Volta Villamirella
“La struttura √® immersa nel verde con vari appartamenti molto graziosi con spazio esterno attrezzato piscina solarium bar e ristorante. Lo staff √® stato molto disponibile e cordiale le camere pulite con arredamenti nuovi, noi abbiamo soggiornato in mezza pensione la colazione la Cena erano abbondanti e squisite con pietanze cucinate direttamente dalla proprietaria!”
Francesco
Napoli | 22/09/2015
Come A Casa Propria
“Si ha la piacevole sensazione di essere a casa propria. Bella la struttura, piscine, appartamento etc... Massima libertà. Personale molto cortese e disponibile”
Fiorella
Agropoli | 09/09/2015
Meravigliosa
“Posto splendido immerso in un' oasi di verde ben curato all'interno del quale √® situata la piscina. L' appartamento pulito, spazioso e graziosamente arredato.”
Arunta
Piano Di Sorrento | 07/09/2015
Accogliente,comodo, Rilassante
“"Accogliente, comodo, funzionale, ottima posizione, tranquillo, personale gentilissimo, ottimo anche il ristorante sia colazione che cena."”
Michele
Milano | 18/06/2015
Beautiful Place
“"We liked the place for its garden, lovely swimming pool and very well maintained appartement. The family owning and running the place obviously give their best for their guests. A car is recommended to visit attractions in the perimetry."”
Eric S
Loenen Aan De Vecht, Paesi Bassi | 12/05/2015
Ottima Accoglienza
“La struttura è bellissima, circondata da verde con arredamento nuovo e con tutti i comfort. La proprietaria ci ha accolti con massima gentilezza e si è rivelata estremamente disponibile per tutto il tempo.”
Freedomul
Lecce, Italia | 10/01/2015
Eccezionale
“Immersa nel verde, √® un piccolo gioiello incastonato nel Parco del Cilento e ne richiama i beni comuni fondamentali: purezza delle acque, sia dolci che salmastre, dell'aria e del suolo; rispetto dell'ambiente e dei beni culturali. Gli appartamenti sono accoglienti e arredati con gusto coerente al contesto. Da ci√≤ il fascino garbato e suadente di questa contrada campana da me scoperta solo ora, tardi. Oasi incredibili Villamirella e Cilento...”
Carlo
Italia | 16/04/2014
Un Posto Delizioso!
“Splendida location, con diverse soluzioni abitative dislocate in giardini curatissimi e dall'atmosfera antica. Stanza molto carina, accogliente e pulita, cos√¨ come tutto il resto: la proprietaria √® infatti una signora molto cordiale e precisa. Una chicca la colazione servita in un portico in giardino, vicino la piscina..”
Mariangconversano
Conversano | 25/01/2014